Le azioni Apple sono scese durante la giornata di negoziazione avvenuta mercoledì dopo che la Nikkei Asian Review ha riferito che la società ha considerato di ritardare il suo lancio annuale di iPhone dopo mesi.

La società ha chiuso a $ 245,52, in calo dello 0,55% dopo essere stata in positivo per gran parte della giornata durante la giornata in borsa. Ha raggiunto un massimo di $ 257,89 durante il trading infragiornaliero.

Nella maggior parte degli anni, un lancio riuscito dei nuovi dispositivi, che rappresentano oltre la metà delle entrate di Apple, ed è fondamentale per l’azienda.

Nikkei riferisce che Apple sta pensando di ritardare il lancio del suo iPhone a causa di problemi legati alla domanda dei consumatori durante la crisi e le conseguenze del coronavirus. Inoltre, Nikkei riferisce che il nuovo iPhone di Apple supporterà le reti 5G e questo ha aumentato la pressione affinché il dispositivo venisse rilasciato al più presto.

 

Brutte notizie in arrivo

Il quartier generale di Apple nella Silicon Valley è attualmente al riparo dell’ordine e gli ingegneri e i dipendenti aziendali lavorano da casa. La società potrebbe non essere in grado di consolidare i suoi piani fino a quando ciò non finirà, secondo Nikkei. Il rapporto arriva poco dopo che gli analisti di JPMorgan.

Lo scoppio e la risposta a COVID-19 ha sollevato diverse sfide per la società, tra cui l’interruzione della sua catena di fornitura cinese per la produzione, e ora domande sulla domanda dei consumatori di dispositivi di fascia alta in paesi che hanno chiuso le loro economie per rallentare il virus. Le spedizioni globali di smartphone sono diminuite del 38% su base annua a febbraio, secondo una stima di Strategy Analytics, una società di ricerca.