WhatsApp è un’applicazione di messaggistica istantanea ormai presente in tutti gli stati del continente e, il lato positivo di tutto ciò, è che la rende vulnerabile a truffe e/o bufale, che circolano alla velocità della luce.

Di anno in anno si ripresentano le stesse fake news, bufale e truffe. Un esempio è WhatsApp Gold e la relativa bufala sulla presunta diffusione del video Martinelli. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

 

WhatsApp Gold e il video Martinelli, la bufala torna a colpire l’Italia

Per chi ancora ne non fosse a conoscenza, WhatsApp Gold è una finta minaccia, diventata virale già alcuni anni fa anche in Spagna. Il tutto ruota intorno ad un messaggio in cui si parla del possibile aggiornamento della versione originale, a quella Gold. La catena annuncia anche che si tratta di un potenziale attacco ai nostri smartphone e che scaricando l’aggiornamento, tramite un pacchetto chiamato “video Martinelli”, finiermo per infettare i nostri dispositivi.

Più precisamente, tante persone pensano di aiutare i loro amici, ma si tratta di una bufala, per quanto relativamente innocua, considerando che non esiste un video del genere. La fake news è molto semplice da individuare, nonostante i testi, i riferimenti e il messaggio sembrano abbastanza costanti. Basti però pensare che, eventuali aggiornamenti dell’applicazione non vengono mai comunicati in questo modo.

State alla larga da messaggi simili, se anche a voi nelle ultime ore sono giunti messaggi che parlano di WhatsApp Gold e di un fantomatico virus che si trasmette tramite il video Martinelli associato a questa nuova versione dell’app statene assolutamente lontano. Come anticipato precedentemente si tratta di una bufala, una delle tante che purtroppo invadono l’applicazione.