Il controverso discorso del “notch”, che si trova sopra lo schermo dell’iPhone, è diventato un punto fermo dell’aspetto del top di gamma da quando Apple iPhone X è stato lanciato nel 2017.

Ma ora, sembra che la società potrebbe prendere in considerazione di portare quella tacca anche sul Mac. Una recente domanda di brevetto descrive un sistema per portare Face ID, il sistema di riconoscimento facciale di Apple, sul Mac. Il deposito è stato individuato per la prima volta dai blog Apple Insider e Patently.

L’applicazione ha un metodo di autenticazione biometrica per laptop che includerebbe sensori in grado di emettere luce e quindi rilevare il modello facciale attraverso la luce per verificarne l’identità. Sembra simile a Face ID, che si trova su alcuni modelli di iPhone e iPad e funziona catturando un’immagine a infrarossi del viso dell’utente e creando una mappa 3D.

 

Ecco cosa c’è di nuovo

Sulla base delle immagini trovate all’interno dell’archivio, sembra anche che Apple ridisegnerebbe l’alloggiamento del display del Mac per includere il notch proprio come sui suoi iPhone più recenti. Tutti i nuovi iPhone di Apple, a partire dall’iPhone X e versioni successive, ha adottato l’intaglio per l’alloggiamento dei sensori Face ID e della fotocamera frontale.

Il deposito di brevetti di Apple suggerisce che la società potrebbe prendere in considerazione un approccio simile se dovesse portare Face ID sul Mac.

L’aggiunta del Face ID dell’iPhone e del design dello schermo al Mac potrebbe portare più continuità alla linea di prodotti Apple, rendendo più semplice per l’azienda creare funzionalità ed esperienze coerenti su Mac, iPhone e iPad.