Sono passati ormai 4 anni dal momento in cui l’azienda americana Apple decise di integrare il Touch ID all’interno dei propri MacBook Pro. Il colosso aggiunse il sensore di autenticazione di fianco alla Touch Bar.

Probabilmente dopo 4 anni l’azienda guidata da Tim Cook ha intenzione di introdurre una nuova funzione, sempre all’interno dei propri MacBook. Stiamo parlando del Face ID. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

 

Apple vuole introdurre il Face ID nei propri MacBook

Inizialmente il Touch ID venne installato sui MacBook Pro e successivamente anche nei MacBook Air. Sul modello iMac non è mai arrivato probabilmente perché il sensore ha bisogno del chip T2, strettamente collegato all’hardware del computer. In futuro le cose potrebbero andare diversamente, la società sembrerebbe decisa a far evolvere il sensore biometrico anche nei computer.

All’interno di un recente brevetto infatti, si può vedere perfettamente l’integrazione del Face ID nello schermo del computer. Molto probabilmente arriverà con una sorta di Notch per occupare una porzione ridotta dello schermo. Il sensore potrebbe essere anche affiancato alla fotocamera frontale. Non è certo la prima volta che il colosso di Cupertino deposita brevetti inerenti al Face ID nei Mac-

Anche nel 2019 ne abbiamo visto uno per il riconoscimento dell’utente, che seguì un brevetto del 2018 anche se purtroppo non vennero mai realizzati. Come al solito, prima di una comunicazione ufficiale, dobbiamo prendere con le pinze le indiscrezioni. Non ci resta quindi che attendere ancora qualche settimana prima di scoprire maggiori informazioni. Nel frattempo di ricordiamo che il colosso potrebbe posticipare la presentazione dei propri iPhone 12 a causa della pandemia da coronavirus.