La serie TV The Witcher, grazie ad una brillante rivisitazione, si è trasformata in un anime. Un artista, Carolina Oliveria, ha voluto anticipare i tempo attraverso una magnifica rivisitazione di Geralt in chiave cartoon.

L’artista in questione ha voluto anche spendere alcune parole per descrivere il proprio stile e, soprattutto, raccontare le sue principali fonti d’ispirazione. Sicuramente i fan saranno molto contenti, dato che la serie TV di Netflix ha sospeso le riprese della seconda stagione a causa del nuovo coronavirus.

 

The Witcher: Geralt trasformato in chiave cartoon

Ecco le parole di Carolina Oliveria: “La mia interpretazione in versione animata del giovane Geralt di Rivia della serie Netflix! Sono stata ispirata dall’anime “Fairy Gone” perché ne apprezzo lo stile Dark Fantasy“. L’artista ha rielaborato diverse sequenze della serie TV con il suo tratto caratteristico. Essa ha anche fornito un’anticipazione di quello che potremmo apprezzare in The Witcher.

Lo sceneggiatore della serie TV, Beau DeMayo ha raccontato ai microfoni di Comicbook.com che conserverà delle caratteristiche assolutamente peculiari, in grado di risaltare proprio grazie al medium dell’animazione, laddove in un adattamento live action non avrebbero avuto la stessa efficacia. Il film infatti non ruoterà intorno a Geralt di Rivia bensì a Vesemir, il più esperto tra gli strighi di Kaher Mohren.

Per la ua interpretazione all’interno del lungometraggio si rincorrono delle voci sul coinvolgimento di Mark Hamill, tuttavia al momento non c’è alcuna conferma ufficiale in merito. Al momento non possiamo fare altro che sperare che questa pandemia finisca presto, in modo che anche le nostre serie TV preferite possano ricominciare a girare le stagioni interrotte. Sicuramente vi aggiorneremo nei prossimi giorni.