Vodafone WhatsappContinuano ad imperversare tra le chat di Whatsapp numerose truffe che, questa volta, hanno preso di mira i clienti Vodafone. Whatsapp ha già da tempo iniziato una vera e propria guerra a fake news e truffe online; lo dimostra, ad esempio, la volontà di inserire la funzione cerca sul web per avere un immediato strumento di controllo delle notizie.

Ma, malgrado gli sforzi del colosso della messaggistica istantanea, continuano a essere attivi numerosi malfattori che tentano di estorcere a gli utenti dati sensibili. Il rischio è quello del furto di documenti, poi rivenduti nel dark Web, o addirittura permettere a questi criminali di accedere ai propri conti bancari. Questa volta sono i clienti di Vodafone, tra i leader nel settore della telefonia fissa e mobile, ad essere presi di mira.

Truffe Whatsapp a Vodafone: l’informativa della polizia postale

 

Come comunicato dalla Polizia Postale con una nota, sono arrivate numerose segnalazioni da utenti Vodafone che, dopo aver evidenziato dei guasti della rete fissa al proprio gestore, sono stati contattati mediante Whatsapp.

Il messaggio, mandato da un ipotetico e non meglio definito reparto tecnico, richiede delle copie di documenti personali. La nota della Polizia Postale continua nell’evidenziare come nessun servizio di assistenza tecnica richieda l’invio di dati personali; inoltre, nessun servizio di assistenza di nessun gestore comunica con i priori utenti via Whatsapp.

Vi sono poi altri casi in cui, sempre mediante la nota app di messaggistica istantanea, si riceve una falsa comunicazione di un aumento del costo del proprio piano tariffario con annessa proposta di cambio gestore. È sempre bene, in questi casi, effettuare una telefonata di controllo presso un numero di servizio. L’azienda di telefonia ha comunque già provveduto a sporgere denuncia al fine di tutelare i propri clienti.