La pandemia da Coronavirus ha stravolto gli equilibri di tutto il mondo, provocando disagi e ritardi in ogni ambito della nostra vita, nessuno infatti ha trovato scampo dalla situazione, dalla popolazione alle grandi aziende, passando anche per le case di produzione delle serie TV.

Infatti molte serie TV le cui riprese erano in corso, hanno dovuto interrompere tutto per poter tutelare la salute del casto e in generale di tutti i coinvolti.

Tra le serie colpite troviamo anche pezzi da novanta come Riverdale 4, Grey’s Anatomy 16 e Lucifer 5, il cui cast ha dovuto bloccare le riprese proprio all’ultimo episodio della futura stagione.

La parola di Lesley Ann-Brandt

A prendere il microfono ci pensa Lesley Ann-Brandt, l’attrice che impersona Mazikeen, la quale ha spiegato la dinamica, affermando il dover interrompere le riprese proprio in prossimità di ultimare il finale di stagione.

Infatti la troop ha dovuto fermarsi a metà delle riprese dell’ultimo episodio di quella che sarà la quinta stagione.

L’attrice ha proseguito esprimendo la sua tristezza nell’interruzione del riprese in prossimità del traguardo, sottolineando però la giustezza dietro la decisione della Warner Bros, dal momento che la situazione è troppo grave e ovviamente la salute dello staff aveva sempre il primo posto.

In ultima istanza il nostro demone preferito ha aggiunto che il rilascio della prima parte della stagione, avverrà secondo i tempi previsti su Netflix, eliminando quindi ogni paura inerente possibili ritardi e rinvii.

Non rimane dunque che attendere l’arrivo della quinta stagione con tutte le novità che essa porterà con se, restando in attesa delle conferme inerenti la produzione di una sesta stagione.