Nelle ultime settimane sono davvero tantissime le fake news che circolano riguardo la pandemia da nuovo coronavirus, soprattutto sulla piattaforma di messaggistica istantanea WhatsApp.

Anche i social network ne sono invasi, basti pensare che la piattaforma Twitter ha eliminato circa 1000 tweet contenenti notizie false, alcuni dei quali scritti proprio da capi di Stato. Scopriamo i dettagli.

 

WhatsApp scoprirà se siete davanti ad una fake news

Recentemente AGCOM ha stilato addirittura una top 10 delle principali bufale sulla pandemia che circolano in rete che, oltre ad essere assolutamente false, risultano essere anche molto pericolose. Nel contesto di questa iniziativa, anche Facebook ha dato il via in Italia ad un servizio tramite ciascun cittadino potrà richiedere una serie di esperti per verificare la veridicità della notizia in tema COVID-19 trovata in rete.

Il Fact Checking avviene tramite l’applicazione di messaggistica WhatsApp, semplicemente inoltrando l’informazione al numero +393456022504 tramite testo, vocale, video o immagini. Questo servizio è totalmente gratuito. Il fact-checker è Pagella Politica, partner del social network in Italia dal 2018 e firmataria dei Poynter International Fact Checking Principles. Quest’ultimo, con il progetto Facta intende ricevere le segnalazioni della cittadinanza analizzandone l’accuratezza.

Questo servizio servirà anche per creare un database in cui raccogliere le notizie distinguendole tra vere e false. Chiunque fosse interessato, potrà ricevere ogni giorno un resoconto di tutte le notizie verificate. Ecco le parole di AGCOM: “Questo progetto pilota, compatibilmente con le prescrizioni del Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR), potrebbe rappresentare una best practice in quanto l’iniziativa sull’approfondimento della veridicità di una notizia o di un contenuto, avviene in modalità volontaria e rispettosa delle garanzie di libertà di accesso alle informazioni e ai contenuti da parte degli utenti“.