fake news

L’epidemia di SARS-CoV-2 partita dalla città cinese di Wuhan nell’arco di pochi mesi ha raggiunto ogni parte del mondo, dall’America all’Asia, dall’Africa all’Europa, Italia inclusa. Sin dall’inizio, gli scienziati hanno sostenuto che il virus avesse compiuto un salto di specie e che dai pipistrelli sia passato all’uomo. Vi sono però persone che credono si tratti di un virus sapientemente sviluppato in laboratorio per causare un disordine economico e sanitario su scala globale. Ovviamente, si tratta di una fake news poiché l’origine del virus è del tutto naturale, non è il sequel di un complotto internazionale.

A dimostrarlo è uno studio condotto da un gruppo di ricerca internazionale guidato dal californiano Scripps Research Institute e pubblicato sull’autorevole rivista Nature Medicine. Da questo studio, emerge chiaramente che il SARS-CoV-2 responsabile dell’attuale pandemia abbia un’origine naturale e non si tratta di un virus sviluppato in laboratorio. Non è stato creato manipolando coronavirus simili a quello della SARS, responsabile dell’epidemia del 2002.

STOP alle fake news: il coronavirus ha compiuto il salto di specie e gli scienziati dovranno capire in che modo

I risultati ottenuti da questo studio rispondono in modo chiaro, ma indiretto, a quelle polemiche e perplessità sollevatesi dopo essere ritornato in auge un vecchio servizio del Tg Leonardo del 2015. In quest’ultimo, si faceva riferimento ad un probabile pericoloso supervirus creato nel laboratori cinesi. Gli stessi ricercatori sostengono che a fronte delle caratteristiche mostrate dal SARS-CoV-2, non si può considerare plausibile la sua nascita tra le mura di un laboratorio. Si tratta di un virus che ha compiuto, come sottolineato più volte, un salto di specie. Ed è importante riuscire a capire come il virus l’abbia effettuato perché solo così potremo prevenire simili eventi futuri. Inoltre, sarebbe essenziale ottenere sequenze virali correlate da fonti animali per chiarire se il SARS-CoV-2 sia passato attraverso un ospite intermedio.

La cosa importante, in questo momento di emergenza, è rimanere lucidi e informarsi consultando solo i canali ufficiali ed accreditati evitando di dare adito a quelle fake news che non fanno altro che alimentare ancora di più le nostre ansie e paure.