Apple potrebbe consentirti di provare parti di app iOS di terze parti senza installarle sul tuo iPhone scansionando un codice QR, in base al codice apparso in una build precedente di iOS 14 recensita da 9to5Mac. Apparentemente la funzionalità fa parte di una nuova API definita in iOS 14, nome in codice “Clip”.

L’API Clips “consente agli sviluppatori di offrire contenuti interattivi e dinamici dalle loro app anche se non li hai installati”, secondo 9to5Mac. Quando esegui la scansione di un codice QR, apparirà una scheda che ti consente di interagire con le parti di un’app. La scheda può anche consentire agli utenti di scegliere di scaricare una versione completa dell’app dall’App Store o, se si dispone già dell’app in anteprima con il codice QR, aprire l’esperienza interattiva in tale app.

Un divertente modo di farsi pubblicità

Apple potrebbe testare le anteprime della nuova app con OpenTable, Yelp, DoorDash, l’app PS4 Second Screen di Sony e YouTube, secondo il codice visualizzato da 9to5Mac.

Questa nuova funzione sembra in qualche modo simile alla funzione Slices su Android, che affiora parti di un’app nei risultati di ricerca e in Google Assistant o nelle App istantanee di Android, e che carica una versione minuscola di un’app quando si tocca un collegamento. Tuttavia, 9to5Mac afferma che il codice recensito menziona solo l’integrazione dell’API Clips con i codici QR, quindi non è chiaro se Apple abbia intenzione di integrare la nuova funzionalità con Spotlight, Siri o altre parti di iOS.