Vecchi cellulariAlcuni vecchi telefoni cellulari hanno nel tempo aumento il proprio valore; sono infatti diventati dei veri e propri pezzi da collezione. Da quando Martin Cooper invento il primo telefono cellulare, era il 1973, è passato quasi mezzo secolo.

Migliaia di modelli sono stati messi sul mercato; alcuni sono passati inosservati e sono stati dimenticati dai più mentre altri sono rimasti nell’immaginario collettivo, oggetti cult che hanno segnato la loro epoca.

Vecchi cellulari: i telefoni che valgono di più 

 

Tra questi alcuni hanno mantenuto, se non aumentato il proprio valore, oggetto del desiderio dei collezionisti di tutto il mondo. Scopriamo quali sono i più ricercati.

 

  • Mototorola DynaTAC 8000x: è il primo telefono cellulare della storia. Un vero e proprio dinosauro della telefonia mobile il cui peso complessivo sfiorava i due chili, venne commercializzato nel 1984 per un totale di quasi 300.000 unità. Attualmente il suo valore si aggira sui 1.000 euro.

 

  • Mobiria Senator: altro pezzo di storia della telefonia, il senator è il primo cellulare pagato nokia. Aveva un peso anche superiore al suo predecessore, sfiorando i tre chili. Oggi, per i fortunati che ne sono in possesso, può fruttare 1,000 euro.

 

  • Nokia 3310: ecco uno dei telefoni più iconici della storia, forse il primo ad essere elevato a status simbol. Negli anni 90 è stato padrone incontrastato del panorama della telefonia mobile. Oggi il suo valore oscilla tra i 50 e 100 euro a seconda delle condizioni.

 

  • Apple iPhone 2G: tutti conoscono il primo modello del melafonino, un prodotto che ha cambiato per sempre il mondo, tecnologico e non solo. Il suo valore, a seconda dello stato di usura, varia dai 300 ai 1000 euro.