Tra le varie truffe che stanno colpendo i consumatori, quella che sembra essere la più utilizzata dagli hacker in questo momento riguarda il canone Rai.

Uno dei pagamenti più odiati dagli italiani è ormai diventanto il tema quotidiano e soprattutto l’obiettivo principale dei cybercriminali per colpire i consumatori. Dalle segnalazioni che arrivano direttamente dagli utenti, al giorno d’oggi sono tante le vittime che sono state colpite tramite questa strategia.

In questi giorni, tanti utenti italiani stanno ricevendo una strana comunicazione da parte dell’Agenzia delle Entrate. Scopriamo insieme i dettagli di questa vicenda.

La truffa del rimborso canone RAI: fate attenzione!

Come detto anticipatamente, diversi consumatori italiani stanno ricevendo in questo periodo migliaia di mail nella propria casella di posta elettronica da parte dell’Agenzia delle Entrate.

All’interno di questi messaggi si evince che gli utenti possono ottenere un rimborso del canone RAI. Questa motivazione è dovuta da un errore del calcolo automatico, specificando che il consumatore abbia aversato una cifra superiore rispetto al costo dovuto, quindi si ha diritto al rimborso.

Quello che vi possiamo dire che tutto ciò di cui vi stiamo parlando non è assolutamente vero. Nel senso che l’Agenzia delle Entrate non invia per nessun motivo comunicazioni di questo genere tramite l’uso di mai ma in realtà si affida al servizio postale. Queste comunicazioni vengono inviate direttamente dagli hacker che fingono di rappresentare l’agenzia della pubblica amministrazione italiana. Tali malintenzionati ricorrono l’uso di qualche servizio come ad esempio client mail.

Per rimanere aggiornati su questo argomento e su tutte le altre news, vi rimandiamo alla pagina di TecnoApple!