capelli

Spesso ci sarà capitato di notare che quando usciamo dalla doccia dopo aver lavato i capelli, il loro colore risulta più scuro di quanto non sia quando questi sono asciutti. Se vi siete chiesti spesso il perché di questo momentaneo fenomeno, continuate a leggere per scoprilo.

Secondo la scienza il colore dei nostri capelli siano essi castani, biondi, rossi o neri, dipende dalla rifrazione della luce bianca che li colpisce. Quest’ultima, viene assorbita per tutto lo spettro tranne che per il colore o la somma di colori che ci restituisce il suo aspetto visivo. In altre parole, quando noi osserviamo, ad esempio, una pallina di colore verde, questa risulta verde perché la sua superficie assorbe tutti i colori ma restituisce il verde non assorbito. Quest’ultimo, rappresenta, in effetti, il colore che noi materialmente vediamo osservando la pallina.

Allo stesso modo, quando noi bagniamo i nostri capelli, la loro tinta cambia e diventano momentaneamente più scuri. Il motivo del perché si verifica questo fenomeno è molto semplice. Quando i capelli sono bagnati, l’acqua li fa ammassare tra di loro e la loro superficie diventa più liscia. In questo modo, la superficie costituita dalla nostra chioma assorbe una quantitativo maggiore di luce. Quest’ultima, essendo riflessa in misura inferiore rispetto a quando i capelli sono asciutti, fa sembrare gli stessi capelli di una tonalità più scura. Ma tranquilli, il fenomeno è solo temporaneo! Infatti, una volta che tutta l’acqua evaporerà dai nostri capelli, questi ritorneranno a riflettere più luce e quindi ritorneranno più chiari e più luminosi.