Secondo le ultime indiscrezioni, il colosso Apple sembrerebbe voler rinviare di un mese il lancio dei nuovi iPhone a causa del rallentamento della domanda mondiale, che ha frenato anche i programmi dell’azienda.

A dare la notizia è stato il quotidiano Wall Street Journal citando fonti vicine all’azienda. Secondo queste fonti l’azienda di Cupertino avrebbe collegato la decisione al calo della domanda globale e alle interruzioni della produzione in Asia. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

 

Apple vuole rimandare di un mese la presentazione dei nuovi iPhone

Nonostante la notizia, il colosso sta comunque continuando i propri piani per rilasciare entro la fine dell’anno ben quattro nuovi modelli di iPhone, alcuni dei quali con connettività 5G, quella di ultima generazione. Gli smartphone, che avranno prezzi variabili, secondo le fonti, torneranno disponibili in 3 dimensioni, due da 5.4 pollici e uno da 6.1 pollici, dotati di schermi a diodi organici ad emissione di luce o OLED.

L’indiscrezione della testata americana arriva a pochi giorni dopo il quinto compleanno di iWatch, diventato ormai leader nel mercato degli smartwatch. Quest’ultimo debuttò sugli scaffali il 24 aprile del 2015 in USA e altri otto mercati, arrivando anche in Italia nel mese di giugno 2015. Questo era il primo prodotto dell’era Tim Cook, che ha ereditato le redini di Steve Jobs.

Attualmente l’azienda non ha ancora rilasciato un comunicato ufficiale, ma se la notizia del WSJ dovesse dimostrarsi vera, lo farà sicuramente nei prossimi giorni. Al momento non ci resta che goderci il nuovo iPhone SE 2020 presentato solamente qualche giorno fa dall’azienda. Sicuramente vi terremo aggiornati nel caso in cui avremo ulteriori indiscrezioni.