Phishing per i clienti BNL

Come ben sappiamo il web è uno strumento di grande spessore per lo svolgimento di qualsiasi attività immaginabile, esso però è anche uno degli strumenti preferiti degli Hacker e dei truffatori, che sfruttano degli stratagemmi ben congegnati per rubare dati sensibili attraverso quello che viene definito Phishing.

Proprio in questo periodo di emergenza, i truffatori senza alcun pudore hanno messo appunto un nuovo metodo di frode che coinvolge Poste Italiane seppur in modo indiretto, dal momento che sfrutta il nome della società per i propri scopi malevoli.

SMS truffaldini ricevuti dagli utenti

Le truffe come ben sappiamo sono all’ordine del giorno, infatti a noi tutti è capitato di incappare in un messaggio di testo o in una mail con un corpo testo palesemente fasullo e creato appositamente per truffarci. In questo caso la truffa a scapito degli utenti PostePay è attuata mediante un SMS che avvisa il proprietario della gialla di Poste di un blocco dell’account.

Ecco dunque che nel corpo poi abbiamo un link con la dicitura che invita a cliccare per procedere allo sblocco del conto con le istruzioni in esso contenuto.

Una volta cliccato quel link il dado sarà tratto, infatti si verrà reindirizzati in un falso sito di Poste Italiane attraverso cui i malintenzionati vi ruberanno tutti i dati sensibili.

Ciò che vi consigliamo è di osservare con cura questo tipo di messaggi, dal momento che se presentano queste caratteristiche sono sicuramente una truffa, anche perchè Poste Italiane non usa SMS per comunicazioni importanti, guardate con occhio scettico.