popolazione mondiale

Attualmente la popolazione mondiale conta quasi 7 miliardi e 800 milioni di persone. Un numero davvero impressionante che, secondo alcuni ricercatori e scienziati aumenterà fino a raggiungere il picco già tra il 2040 ed il 2060. Ma prima della fine del secolo, sempre secondo gli scienziati, la popolazione mondiale comincerà a ridursi e, in alcune regioni, anche in maniera piuttosto drammatica.

A mostrare questo panorama che riguarda la fluttuazione della popolazione mondiale fino alla fine del secolo è un articolo su Medium. Gli autori di questo articolo, Darrel Bricker e John Ibbitson, sono due giornalisti canadesi. Essi ipotizzano una diminuzione notevole della popolazione mondiale già prima della fine del secolo. Si tratterà di uno dei più grandi eventi di definizione della popolazione nella storia umana.

Un numero sempre crescente di demografi e scienziati, infatti, sostengono che il numero di persone che popolano la Terra raggiungerà un picco già tra il 2040 ed il 2060, raggiungendo i 9 miliardi di persone. Ma da quel momento in avanti, inizierà il lento ed inesorabile declino che, secondo gli scienziati, riporterebbe il numero di persone a quello attuale ancora prima della fine del 21° secolo. Secondo i due giornalisti canadesi, l’inizio della riduzione della popolazione mondiale inizierà in maniera lenta e non finirà più. Si tratterà, come essi stessi l’hanno definito, di un implacabile abbattimento di generazione in generazione del gregge umano. Si tratterà di qualcosa che non è mai successo prima dato che la popolazione umana è sempre aumentata anche in caso di catastrofi o potenti pandemie.

Ma andrà davvero a finire così? Ci ridurremo sempre di più? Al momento possiamo solo fare delle previsioni, il resto, come recita il testo di una famosa canzone, lo scopriremo solo vivendo.