Tutti noi conosciamo la carta prepagata di Poste Italiane, la PostePay, carta presente nella maggior parte dei portafogli italiani e nota per la sua grande facilità d’uso e i suoi costi di gestione abbastanza bassi.

Questa sua popolarità la espone però a molti rischi, infatti ultimamente stiamo assistendo ad una pioggia di truffe online create per rubare il denaro in esse contenute, alle volte anche risparmi di una vita.

Generalmente queste truffe sono pensate per portare l’utente stesso con l’inganno a consegnare i propri dati sensibili, tutto attuato tramite mail camuffate da comunicazioni di Poste che invitano il cliente a intervenire riguardo pagamenti in arrivo bloccati o cambi di policy dell’ente stesso.

Fate attenzione a questi dettagli

Generalmente le mail in arrivo sono camuffate da mail ufficiali di Poste Italiane e vi avvisano per intervenire a sbloccare con i vostri dati dei pagamenti in arrivo, invitandovi a cliccare su un link presente nel corpo testo che servirà per procedere.

Una volta cliccato questo vi rimanderà ad una falsa area clienti di Poste che vi spingerà a inserire i vostri dati, l’esito di tutto ciò è alquanto scontato.

Una volta inseriti infatti, i truffatori potranno registrare i vostri dati dal momento che il sito è completamente sotto la loro gestione.

Una volta presi quindi i malviventi potranno usarli per derubarvi e azzerare il vostro conto e la vera beffa risiede nel fatto che sarete stati proprio voi a consegnarglieli.

il consiglio che vi diamo è quello di non badare alle mail con queste caratteristiche, bensì di cancellarle, dal momento che gli enti come Poste, non usano canali di comunicazione comuni ma quelli certificati, ergo se avete un dubbio, probabilmente avete ragione.