WhatsApp è certamente la piattaforma di messaging più usata attualmente da parte degli utenti, vanta infatti una platea di account che supera i 2 miliardi e continua a crescere.

L’applicazione acquistata da Facebook deve la sua popolarità alla sua semplicità d’uso e alla sua dinamicità, infatti essa è costantemente in aggiornamento, in modo tale da godere sempre di funzionalità aggiornate e al passo coi tempi.

Una delle caratteristiche più apprezzate è da sempre l’assenza di costi da pagare per poter usufruire della piattaforma, fattore che col tempo ha aumentato in modo esponenziale il numero di consensi ma che allo stesso tempo, ha ridotto gli introiti da parte di Facebook, la quale ultimamente sta pensando a come poter rimediare a questa beffarda (almeno per Facebook) situazione.

Le pubblicità nel 2021

Recentemente era apparso in rete il rumor inerente una possibile introduzione delle pubblicità all’interno dell’applicazione, un modo da parte di Facebook per poter rendere WhatsApp una maggiore fonte di guadagno preservando al tempo stesso la sua natura gratuita.

Tali rumors però ricevettero poi una pioggia di dissensi da parte della community, la quale appunto non accettava un cambiamento che andava a stravolgere la natura storica della piattaforma, fatto che fece tornare Facebook sui suoi passi, almeno per il 2020.

Infatti a quanto pare, il team di sviluppo di casa Zuckerberg, avrebbe intenzione di inserire le pubblicità all’interno delle stories di WhatsApp per il 2021, obbligati dalla necessità di rendere più produttiva dal punto di vista economico l’applicazione.

Ovviamente si tratta solo di rumors, bisognerà attendere le dichiarazioni ufficiali da parte di Facebook.