Il colosso californiano Apple ha recentemente confermato la prossima WWDC 2020, prevista per il prossimo 22 giugno 2020. Questo appuntamento mondiale con i developer è il primo che si terrà in streaming.

I teatri degli ultimi incontri erano a San Francisco e San Jose in California, ma questa volta per le misure antiCovid e per non rinunciare all’appuntamento annuale con gli sviluppatori, tutto si svolgerà in virtuale, proprio come anticipato qualche mese fa.

 

Apple: la WWDC di quest’anno si terrà il 22 giugno 2020 in streaming

Tradizionalmente la settimana della WWDC di Apple è la prima di giugno, ma per questo appuntamento virtuale l’azienda ha deciso invece la data del 22 giugno 2020. Si tratta di una settimana di incontri, approfondimenti e lezioni sulle piattaforme software e hardware del colosso, dopo il tradizionale keynote del primo giorno in cui vengono solitamente presentate le nuove versioni dei sistemi operativi che arriveranno nel mese di settembre 2020, insieme ai nuovi modelli di iPhone.

Essendo questa conferenza virtuale e senza confini, quest’anno sarà aperta a tutti, senza slot di ingresso limitati e posti fisici, molto spesso introvabili. Tutti gli sviluppatori che vorranno partecipare all’evento, potranno collegarsi alle sessioni tramite l’applicazione Apple Developer e sul sito Apple Developer. Quest’anno ci sarà una novità in più rispetto agli anni passati, la Swift Student Challenge, ovvero una sorta di sfida agli studenti che desiderano iniziare un percorso nello sviluppo di un’applicazione attraverso Swift Playgrounds.

Swift Playgrounds è un’applicazione che introduce alla programmazione e allo sviluppo di codice Swift attraverso esperienze interattive con un approccio giocoso e semplice. Ecco le parole di Craig Federighi: “Gli studenti sono parte integrante della comunità di sviluppatori Apple, e la WWDC dello scorso anno ha visto la partecipazione di oltre 350 studenti provenienti da 37 diverse nazioni. Per il 2020, benché ci riuniremo solo virtualmente quest’anno, desideriamo riconoscere e celebrare i contributi creativi dei nostri giovani sviluppatori di tutto il mondo. Non vediamo l’ora di assistere al momento in cui questa nuova generazione di pensatori innovativi trasformerà le proprie idee in realtà grazie alla Swift Student Challenge“.