La carta prepagata più apprezzata di certo nella nostra è penisola è la PostePay, la carta offerta da Poste Italiane infatti gode di una grande popolarità dovuta alla sua semplicità d’uso unita a costi relativamente ristretti.

Col passare del tempo quindi, molti utenti hanno fornito i propri portafogli della carta di Poste, depositandoci il proprio denaro, magari anche i risparmi di una vita, inconsapevoli però che tutta questa popolarità, ha reso la carta una preda molto gradita dai truffatori.

I malintenzionati infatti, forti della grande utenza legata alla PostePay, periodicamente mettono in atto delle truffe ben progettate per rubare tutti i soldi depositati attraversi un meccanismo chiamato Phishing.

Phishing tramite SMS o mail

Queste truffe prendono copro generalmente in false comunicazioni a nome di Poste Italiane inviate tramite SMS o mail, le quali invitano nel corpo testo l’utente a intervenire nella gestione del proprio conto o dei propri dati, magari avvisando di un blocco.

Per far ciò si suggerisce all’utente di accedere alla propria pagina personale tramite un link sottostante, che se cliccato rimanderò appunto ad una falsa Area Clienti.

Se all’interno di questo falso sito inserirete i vostri dati sensibili, l’esito è alquanto scontato, infatti i truffatori potranno registrare ciò che digitate e usarlo contro di voi, la beffa sarà che sarete stati proprio voi a permetterglielo.

Noi vi sconsigliamo di fidarvi di queste comunicazioni, dal momento che Poste non usa questi mezzi se non vie certificate, dubitate e abbiate occhio scettico, dal momento che la truffa è sempre dietro l’angolo, se proprio non siete sicuri, chiamate il servizio clienti il quale fugherà ogni dubbio.