Da molti anni il colosso di Cupertino Apple lotta per la parità dei diritti e, in occasione del Pride mondiale ha lanciato dei nuovi cinturini per i propri iWatch.

Ogni diversità ma anche ogni discriminazione viene messa a tacere dall’azienda che cerca di difendere tutti coloro che vengono ”diversificati” per il loro sesso, razza, provenienza o anche religione. Scopriamo insieme i dettagli sui cinturini.

 

Apple presenta dei nuovi cinturini per i propri iWatch

Quest’anno l’azienda di Cupertino presenta due nuovi cinturini della serie ”Pride Edition” per Apple Watch e che sono già disponibili direttamente sul sito Apple ufficiale. Le loro caratteristiche? Il primo cinturino non è altro che a sostegno delle comunità e dei diritti di persone lesbiche, gay o anche transgender che conosciamo meglio come comunità LGBT.

In questo caso il cinturino è stato regalato da Apple ai propri dipendenti in occasione della grande sfilata che si svolse a San Francisco nel 2016. Ecco che a distanza di anni Apple decide di lanciarlo sul mercato in questo mese di maggio anche se il Coronavirus e l’emergenza sanitaria non permetterà quest’anno di svolgere alcuna attività per il Pride. Anche in questo caso il cinturino è caratterizzato dai colori caratteristici dell’arcobaleno, da sempre simbolo della comunità LGBT in tutto il mondo.

Il secondo cinturino invece è della collezione Apple Watch Nike e dunque in versione sportiva con materiale silicone traforato per facilitare la traspirazione durante le sessioni di allenamento. Qui la colorazione è completamente bianca ma i fori internamente posseggono la colorazione dell’arcobaleno permettendo dunque di riconoscere l’edizione Pride. I due cinturini costano entrambi 49 euro.