Il colosso californiano Apple, secondo le ultime indiscrezioni, sarebbe in trattative per acquistare vecchi film e serie TV da proporre sulla propria piattaforma di contenuti in streaming.

In questo modo andrebbe ad ampliare il proprio catalogo del proprio abbonamento Apple TV Plus, al momento concentrato su pochi contenuti originali, in modo da renderlo molto competitivo con altre piattaforme quali Netflix, Amazon Prime Video e molte altre.

 

Apple sta acquistando vecchi film da proporre sulla propria piattaforma di contenuti in streaming

Secondo le ultime indiscrezioni, il colosso di Cupertino avrebbe avuto alcuni incontri con gli studios hollywoodiani ed avrebbe già acquistato la licenza per alcuni contenuti abbastanza datati. La compagnia avrebbe sarebbe quindi intenzionata a mantenere il focus sui film e le serie TV originali, che al momento sono meno di una trentina, ma punterebbe ad arricchire l’offerta per poter competere con i rivali, che attualmente contano migliaia di titoli.

Vi ricordo che Apple Tv+ ha un abbonamento mensile da 4,99 euro, una cifra inferiore rispetto ad altri servizi, ed è gratis per un anno per chi acquista un dispositivo Apple, ad esempio un iPhone. Sempre secondo Bloomberg, il servizio a fine febbraio contava 10 milioni di utenti registrati, ma solo la metà ne farebbe realmente uso. Ogni mese, come tutte le altre piattaforme, propone dei nuovi contenuti, originali e non.

Attualmente è una delle piattaforme con minori contenuti, ma non per questo motivo è da sottovalutare, perché alcune volte sono meglio pochi contenuti di qualità che un catalogo pieno di titoli che non attraggono gli abbonati. Per il momento non sono ancora trapelati i titoli che starebbe acquistando la piattaforma, ma sicuramente nei prossimi giorni potremo dirvi qualcosa in più. Nel frattempo non ci resta che gustarci i titoli attualmente disponibili.