informatica quantistica

L’informatica quantistica è l’insieme delle tecniche di calcolo e del loro studio che utilizzano i quanti per memorizzare ed elaborare le informazioni. Sembrerebbe che questa particolare forma di informatica possa essere utile per analizzare i virus e andare alla scoperta di possibili trattamenti terapeutici come, ad esempio contro la COVID-19.

Ad ipotizzare questa straordinaria applicazione dell’informatica quantistica è un gruppo di ricercatori dell’Università Statale della Pennsylvania. Questi ultimi, infatti, ritengono che l’apprendimento automatico quantistico, che combina l’algoritmo tipico dell’intelligenza artificiale e la fisica quantistica, possa essere utile già oggi. Infatti, riuscire a trovare un farmaco che possa essere utilizzato per il trattamento di una condizione patologica è un percorso lungo che può durare anche 10 anni, difficile e particolarmente costoso. Ciò perché è richiesta l’elaborazione di grandi moli di dati che serve per capire quale sia la molecola più adatta per trattare un determinato disturbo. Però, utilizzare l’elaborazione ad alte prestazioni come i supercomputer e l’intelligenza artificiale potrebbe aiutare a velocizzare questo indaginoso processo. Questo perché attraverso tali dispositivi potrebbero essere sottoposti a screening miliardi di composti chimici per trovare i candidati pertinenti in tempi notevolmente ridotti.

I ricercatori coinvolti nel progetto hanno affermato:

«Questo progetto esplorerà l’apprendimento automatico quantistico per sbloccare nuove capacità nella scoperta di farmaci generando rapidamente composti complessi».

La speranza attuale è che l’informatica quantistica, accompagnata da algoritmi quali il machine learning, possa essere di aiuto anche per trovare un farmaco definitivo per trattare la COVID-19 dovuta all’infezione da SARS-CoV-2. Ovviamente, stiamo parlando del virus responsabile dell’attuale pandemia che ha messo in ginocchio il mondo intero.