WhatsApp, applicazione di messaggistica famosa in tutto il mondo, qualche giorno fa ha aggiornato la sua immagine profilo sui social, tingendosi di un nero abbastanza cupo.

Molte persone si sono chieste il perché del gesto, ma la risposta è ben presto arrivata anche se la piattaforma non ha ancora confermato, è molto facile intuirlo. Si riferisce a quanto successo qualche giorno fa negli Stati Uniti, gesto che esprime la propria solidarietà alla lotta contro il razzismo.

 

WhatsApp: il logo si tinge di nero su tutti i social network

I commenti sotto alla nuova foto profilo della piattaforma sono abbastanza chiari da farci capire il motivo: “Quello che è successo in America è una lezione che dovrebbero imparare in tutti gli altri paesi. I messaggi stanno arrivando ampiamente. Dobbiamo combattere continuamente contro il razzismo e la discriminazione“.

George Floyd, e tutto quanto sta accadendo in queste ore, è il motivo per cui WhatsApp ha voluto tingersi di nero. Un gesto solidale dovuto, che ha piacevolmente sorpreso i fan dell’applicazione di messaggistica istantanea. In questi giorni in tanti stanno dando il loro messaggio di solidarietà verso George, dai VIP, ai social networks per finire alle manifestazioni in piazza.

Ecco uno dei commenti nel post dedicato su Facebook: “Nessuno nasce odiando un’altra persona a causa del colore della sua pelle, del suo passato o della sua religione. Le persone imparano ad odiare, e se possono imparare ad odiare, possono essere insegnati ad amare, perché l’amore arriva più naturalmente al cuore umano che al suo contrario“.