Peruviani

I Peruviani sono gli individui più bassi al mondo. L’altezza è un fattore che dipende molto dalla componente genetica ed oggi, alcuni ricercatori hanno individuato la variante genetica che rende gli abitanti del Perù i più bassi del mondo.

A presentare la straordinaria scoperta è uno studio pubblicato su Nature frutto delle ricerche di un team di scienziati della Harvard Medical School, del Brigham and Women’s Hospital, della Socioc En Salud e del Broad Institute di Harvard e del Mit. Durante le loro ricerche, gli scienziati hanno studiato popolazioni ed etnie diverse. Ciò è un criterio fondamentale se si vuole comprendere il genoma umano nella sua interezza. I risultati delle loro indagini li hanno condotti alla scoperta della variante genetica specifica del gene FBN1 (variante E1297G). Gli studiosi hanno ritrovato tale variante solo nei Peruviani o meglio, nelle persone di origine nativa americana. La presenza di tale variante genetica correla con una statura nettamente più bassa rispetto alla media. Inoltre, come evidenziati dagli scienziati, ogni copia del gene sembrava correlare con una riduzione media della statura di 2,2 cm.

La variante E1297G del gene FBN1 è molto diffusa tra i Peruviani, addirittura nel ben 5% della popolazione! Nello specifico, tale variante sembra sia più diffusa tra le popolazioni costiere rispetto alle popolazioni delle Ande o delle zone dell’Amazzonia. Secondo i ricercatori questa differente distribuzione suggerisce che la statura più bassa rappresenterebbe un adattamento evolutivo nell’ambiente costiero peruviano.

Studiando popolazioni ed etnie diverse ha permesso agli scienziati di imparare cose nuove su come funzionano i tratti genetici complessi. Infatti, con i loro risultati essi hanno ottenuto conoscenze importanti per malattie legate al gene FBN1. Conoscenze che non avrebbero potuto ottenere senza studiare i peruviani e la loro genetica.