Come ben saprete, non solo nuovi iPhone 12 nella lista dei dispositivi Apple in uscita entro l’anno. Oltre agli smartphone, si attende entro il 2020 la nuova versione dell’orologio smart.

Quest’ultimo, salvo sorprese dell’ultimo minuto, dovrebbe chiamarsi iWatch 6. Scopriamo insieme i rumor, la probabile data d’uscita, il prezzo e le caratteristiche.

 

Apple Watch 6: tutto quello che sappiamo del nuovo dispositivo

Dal lancio del primo iWatch nel 2016, il dispositivo non ha subito radicali cambiamenti, se non qualcuno che riguarda il design. Purtroppo nemmeno quest’anno ci aspettiamo di vedere un iWatch completamente rinnovato. È verosimile che l’utente si troverà di fronte ad un orologio simile forse identico all’attuale, anche se potrebbero non mancare piccole affinamenti derivanti dalle funzioni novità. Una delle novità è la corona digitale, che potrebbe cambiare per esempio l’aspetto dello smartwatch in pochi secondi.

C’è una caratteristica che, più delle altre, manca su Apple Watch rispetto ai concorrenti, anche quelli molto più economici. Parliamo, naturalmente, del monitoraggio del sonno. Finalmente questa funzione potrebbe essere introdotta nel nuovo dispositivo con il sistema operativo watchOS 7 anche se al momento non sappiamo se sarà una funzione retrocompatibile. L’aggiunta del monitoraggio del sonno su Apple Watch nel 2020 è caratteristica di cui si vocifera già da tempo, e che richiederebbe certamente maggiore durata della batteria.

Apple potrebbe implementare una funzione a bassa potenza e il passaggio a una tipologia di ricarica più veloce correlata al Qi, rispetto a quella che utilizza attualmente. Tra i rumor delle settimane scorse è diventato sempre più insistente quello che vorrebbe Apple Watch 6 un valido alleato per la salute mentale. Secondo diverse fonti, infatti, il prossimo orologio della Mela sarebbe in grado di prevenire gli attacchi di ansia. Quasi certa è l’introduzione su Apple Watch 6 del monitoraggio dell’ossigeno nel sangue, noto come monitoraggio SpO2.

Per quanto riguarda le specifiche invece, molti dei rapporti passati hanno riguardato lo schermo. La modifica radicale riguarderebbe la sostituzione del pannello OLED esistente, con un pannello MicroLED. Ciò dovrebbe coincidere con l’introduzione di un Touch ID sotto display o contenuto all’interno della corona digitale. Apple Watch 6 potrebbe, anche se ci pare al momento inverosimile, perdere la corona digitale, in favore di un sensore ottico. Sicuramente non mancheranno altre novità, ma per queste dovremo aspettare la prossima WWDC 2020 o il lancio ufficiale, atteso in concomitanza dei prossimi iPhone 12.