Tutte le foto ed i media in generale che d’ora in poi ci arriveranno sull’applicazione di messaggistica istantanea WhatsApp, non verranno più salvati automaticamente nel backup di Google Foto.

Quest’ultimo ha infatti eliminato la possibilità di effettuare il backup automatico di tutti i contenuti scaricati dall’applicazione. La colpa, secondo le ultime indiscrezioni è del coronavirus. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

 

Google Foto non farà più il backup delle foto ricevute tramite WhatsApp

Google Foto potrebbe disattivare il backup automatico dei contenuti scaricati dalle app di messaggistica. La scoperta è stata effettuata dagli sviluppatori di XdaDevelopers, che hanno analizzato il codice della versione 4.52 di Google Foto e hanno trovato parti di codice che confermerebbero la novità.

Il Covid-19 e l’esplosione dell’utilizzo delle app di messaggistica, però, ha cambiato le carte in tavola. Troppi i contenuti multimediali condivisi dagli utenti negli ultimi mesi e probabilmente i server sono andati sotto stress. Prima che la situazioni diventi irreversibile, Google ha deciso di mettere un freno a tutti questi contenuti e disabilitare il backup di default per i video e le immagini scaricati dalle app di messaggistica.

Per gli utenti si tratta di un cambiamento importante. Se finora avevano utilizzato lo spazio cloud gratuito di Google Foto per tenere la memoria dello smartphone libera, dalla versione 4.52 dell’app non lo potranno più fare. Le novità per l’app di Google non finiscono qui. Nelle prossime versioni dovrebbe arrivare anche un’opzione che permetterà di disattivare l’autoplay dei video. Inoltre, sarà possibile utilizzare un’immagine presente negli album di Google Foto come profilo dell’acoount Google.