bambini

Sicuramente molti di noi prima di andare a dormire utilizzano il proprio smartphone, tablet o PC, ormai anche i bambini lo fanno. Ma, bisogna dire che questa non è proprio una buona abitudine. Infatti, sembrerebbe che utilizzare un dispositivo elettronico prima di dormire, fa sì che i bimbi vadano a letto più tardi e dormano meno.

A dimostrarlo è uno studio condotto da ricercatori dell’Università Statale dell’Arizona poi pubblicato sulla rivista Psychological Science. Infatti, secondi i ricercatori l’utilizzo di un media elettronico prima di andare a dormire influisce negativamente sulla qualità e sulle ore di sonno dei bambini. Per il loro studio gli scienziati hanno analizzato gli effetti dell’utilizzo di un dispositivo elettronico prima di dormire in 574 bambini con un’età compresa tra i 7 ed i 9 anni. Ovviamente, si trattava di bambini provenienti da differenti fasce socioeconomiche e sia da aree rurali che urbane.

L’indagine ha richiesto da parte dei genitori, lo sviluppo di diari quotidiani in cui dovevano annotare il tempo di utilizzo dei dispositivi elettronici prima di andare a dormire e la qualità del sonno dei loro figli. Inoltre, gli stessi genitori dovevano rispondere anche ad alcune domande sul temperamento dei figli e sulla loro capacità di autoregolarsi. Inoltre i bimbi hanno dovuto indossare degli actigrafi, particolari orologi da polso che monitoravano i loro movimenti durante il sonno.

I ricercatori hanno scoperto che quei bambini che non utilizzavano un dispositivo elettronico prima di andare a letto dormivano in media 23 minuti in più rispetto a quelli che li utilizzano. Inoltre, essi vanno a dormire in media 34 minuti prima rispetto ai bambini che fanno usi dei media elettronici.