Plutone

Plutone è un pianeta nano orbitante nella parte esterna del Sistema Solare, nella fascia di Kuiper. È il nono pianeta del Sistema Solare. La sua notevole distanza dal Sole lo rende un pianeta fondamentalmente freddo. Anzi, gli scienziati sono d’accordo nel considerarlo come un mondo del tutto ghiacciato. Sembrerebbe però che tale definizione di Plutone debba essere rivista poiché il pianeta nano potrebbe possedere un oceano liquido sotterraneo.

A ipotizzarlo è uno studio condotto da un team di ricercatori dell’Università della California a Santa Cruz poi pubblicato sulla rivista Nature Geoscience. Nello specifico, gli scienziati credono che Plutone potrebbe essersi formato in modo rapido e violento come un mondo relativamente caldo il quale poi, si è raffreddato e ghiacciato però solo in superficie.

Gli scienziati concordano sul fatto che se le prime fasi di formazione del pianete fossero state fredde, il guscio ghiacciato esterno avrebbe subito una compressione. Invece, i ricercatori hanno scoperto che le aree superficiali più antiche del pianeta nano non mostrano segni di compressione. Al contrario, se la formazione di Plutone fosse stata rapida, violenta e calda, il calore avrebbe portato il guscio ghiacciato esterno a crescere rapidamente. Allo stesso tempo, però, il congelamento interno si sarebbe fermato con il calore della radioattività sviluppatesi.

Per giungere alla conclusione che Plutone abbia avuto origine da un processo rapido, violento e caldo, i ricercatori ne hanno analizzato alcune caratteristiche di superficie. Infatti, i ricercatori dietro il loro studio, ipotizzano che Plutone abbia avuto un inizio molto caldo che ha condotto sin da subito alla formazione di questo oceano liquido sotterraneo.