differenze

Oggi è ormai certo che esistono differenze fisiologiche tra il cuore delle donne ed il cuore degli uomini. A differenza di quanto si pensava finora, tali differenze sono state dimostrate ed osservate grazie a tecniche innovative.

A dimostrarlo è uno studio condotto da ricercatori del Karolinska Institutet poi pubblicato sulla autorevole rivista Scientific Reports. Nello specifico, nel loro studio i ricercatori svedesi hanno scoperto che le donne possiedono maggiori livelli di perfusione miocardica rispetto agli uomini. Inoltre, esse hanno anche un maggior volume ematico e volume extracellulare rispetto ai maschi.

Per giungere ai loro sorprendenti risultati, gli scienziati hanno utilizzato una innovativa tecnica che permette l’imaging quantitativo della perfusione del cuore mediante risonanza magnetica. Per il loro studio, gli studiosi hanno analizzato numerosi pazienti sottoposti a stress farmacologico. Su di essi, i ricercatori hanno impiegato la nuova tecnica di imaging. Ciò che è emerso dalle analisi eseguite è che le femmine presentano un maggiore volume extracellulare. Ciò significa che vi è una maggiore distanza tra le cellule del cuore. Questa potrebbe essere la spiegazione della maggiore perfusione miocardica riscontrata nei cuori delle femmine rispetto a quello dei maschi. Anche se, la maggiore perfusione miocardica potrebbe essere spiegata anche con un maggior numero di capillari. Questi ultimi, sono i piccoli vasi sanguigni che portano l’ossigeno. Su queste consistenti differenze fisiologiche tra il cuore delle donne e quello degli uomini i ricercatori stanno eseguendo ulteriori analisi.

Questa straordinaria scoperta apre le porte ad una migliore comprensione della fisiologia del cuore umano e al fatto che esso, sia diverso tra maschi e femmine. Ulteriori studi, però, saranno necessari per chiarire se oltre a quelle identificate dai ricercatori svedesi, esistano altre differenze.