Ford

Quando ci arrivano dei pacchi a casa, a consegnarceli sono i fattorini, persone in carne ed ossa che giungono sino alla porta di casa nostra. Ma tra qualche mese la situazione potrebbe cambiare radicalmente. Potrebbe esserci un robot bipede a consegnare i nostri pacchi arrivando fino a casa nostra. Questa è l’idea che la grande casa automobilistica americana Ford sta cercando di realizzare.

Si tratterebbe di un robot bipede che, secondo gli stessi costruttori, potrebbe essere utilizzato soprattutto per le consegne. Nello specifico, la realizzazione del nuovo androide è il frutto della collaborazione tra la Ford e l’agenzia Agility Robotics. L’idea delle due grandi aziende è quella che le consegne, in futuro, non richiederanno più l’utilizzo di veicoli con conducente. Il veicolo autonomo parcheggerà nei pressi dell’abitazione del cliente e da essa uscirà un robot bipede che, proprio come un fattorino umano, trasporterà il pacco fino all’uscio di casa.

Il robot bipede di Ford è alto poco più di un metro e mezzo e presenta arti agili che gli permettono di camminare anche su terreni abbastanza complessi. Ford e Agility Robotics sono preoccupate per la stabilità che il loro prodotto riuscirà a possedere. Infatti, il settore della robotica, nonostante gli sforzi degli ingegneri, evidenzia quanto sia difficile creare robot bipedi che possono camminare stabilmente. Infatti, bisognerà capire come con un pacco in mano il robot della Ford possa consegnarlo senza danneggiarlo.

Ovviamente, il sistema robotizzato di consegna realizzato da Ford è diverso da quello di Amazon basato sui droni. Infatti, un’automobile a guida autonoma ha un’autonomia maggiore rispetto a quella di un drone che dev’essere ricaricato spesso. Solo il tempo potrà far capire quale dei due sistemi andrà per la maggiore nel sempre più affollato settore delle consegne.

Nel video vediamo il robot bipede in azione durante i test.