centrale eolica

L’energia eolica è l’energia cinetica di una massa d’aria in movimento, cioè è l’energia del vento. Essa rappresenta una fonte di energia alternativa rinnovabile e a sostegno dell’economia verde, pulita che non produce emissioni di gas serra. Oggi è possibile sfruttare tale forma di energia grazie alla realizzazione delle centrali eoliche le quali non richiedono in genere una superficie molto estesa. Una novità per il nostro Paese è la costruzione della prima centrale eolica galleggiante del Mediterraneo. Quest’ultima si troverà al largo della Sicilia.

Ciò rappresenta una notizia davvero di grande importanza per l’Italia e, in generale, per tutta l’Europa che si affaccia sul Mediterraneo. Per costruire la prima centrale eolica galleggiante del Mediterraneo, l’Italia ha annunciato un piano da 750 milioni di euro. Per lo sviluppo di questo progetto, inizialmente saranno impiegate 25 turbine eoliche galleggianti ognuna delle quali dovrebbe produrre fino a 10 MW di potenza. Gli ingegneri coinvolti nella costruzione della prima centrale eolica galleggiante porranno queste 25 turbine eoliche galleggianti a più di 35 km al largo di Marsala. Inoltre, gli stessi tecnici hanno assicurato che le turbine non saranno visibili da terra e dunque non potranno “inquinare” lo splendido panorama. La tecnologia alla base del funzionamento della prima centrale eolica galleggiante è il frutto dell’operato di una compagnia danese. Quest’ultima è la Copenaghen Offshore Partners e tale tecnologia si chiama TetraSpar. Il parco che ospiterà la centrale eolica, invece, si chiamerà 7Seas Med.

Sembra che l’area che ospiterà la centrale eolica galleggiante sia ideale poiché garantisce il giusto funzionamento delle turbine. Inoltre, anche l’installazione su tale area è facilitata dalla giusta profondità (circa 300 metri) del fondale. Secondo alcune voci, il cantiere potrebbe essere avviato già nel 2023. Non ci resta che aspettare.