Il nuovo operatore unico WindTre ha aggiornato nuovamente nelle ultime ore l’informativa relativa alla delibera AGCOM 348/18/CONS sul modem libero sulla possibilità di restituirlo.

Nel dettaglio l’operatore permette di restituirlo senza pagare alcuna rata a tutti gli utenti che ne hanno diritto, anche all’interno di uno dei tanti negozi autorizzati. Ecco i dettagli.

 

WindTre permette di restituire il modem anche all’interno dei propri negozi

L’operatore aveva avvisato dell’adeguamento alla delibera in questione lo scorso 15 Giugno 2020, mentre la pubblicazione dei dettagli su chi ne ha diritto e come restituire effettivamente il modem è avvenuta qualche giorno dopo, il 23 Giugno 2020. L’unica modalità di restituzione del modem inizialmente prevista da WindTre era stata la spedizione all’operatore con i relativi costi a carico del cliente.

Nelle ultime ore l’operatore ha aggiornato l’informativa presente sul proprio sito ufficiale, aggiungendo la possibilità di restituire il modem direttamente recandosi in un punto vendita autorizzato WindTre, senza alcun costo. In questo modo il cliente non sarà più obbligato ad effettuare la spedizione dell’apparato, che comportava anche il pagamento dei relativi oneri.

La restituzione senza costi sarà possibile nella maggior parte dei punti vendita dell’operatore. Il rivenditore, prima di procedere, dovrà accertare che il cliente ha effettivamente diritto ad aderire all’adeguamento alla delibera. Potete effettuare un’ulteriore verifica chiamando il numero 159. Per scoprire invece tutte le offerte proposte visitate il sito ufficiale dell’operatore.