Secondo una recente analisi pubblicata da poco su Bloomber, il CEO del colosso americano Apple, Tim Cook, è stato il secondo CEO più pagato negli Stati Uniti nel 2019.

Al primo posto troviamo Elon Musk, CEO di Tesla e di Neuralink, con guadagni totali per il proprio ruolo di 600 milioni di dollari, Tim Cook al secondo posto con “solo” 133 milioni di dollari guadagnati nel 2019.

 

Apple: Tim Cook è il secondo CEO più pagato negli Stati Uniti

Bloomberg attraverso i dati pubblicati ha anche fatto notare come i guadagni dei CEO di aziende tech superino di gran lunga quelli degli amministratori delegati di banche o di società finanziarie, che nell’immaginario collettivo dovrebbero essere in cima a queste classifiche. Per quanto riguarda il guadagno di Cook, dei 133 milioni, 3 milioni sono frutto dello stipendio base, mentre 7,7 milioni di bonus per i risultati raggiunti.

Il resto è legato ai premi azionari. Non dobbiamo nemmeno dimenticare che probabilmente Cook se lo è guadagnato il proprio stipendio, in quanto Apple sotto la sua guida ha superato le paure degli investitori e l’ha portata ad avere una capitalizzazione di mercato pari a 1.600 miliardi di dollari. Cook ha fatto molto per l’azienda di Cupertino da quando Steve Jobs ci ha lasciati di conseguenza parte del merito del suo successo è dovuto anche al CEO.

Vi ricordo che nel mese di settembre il colosso dovrebbe presentare molti nuovi dispositivi, alcuni dei quali sono anche passati per la WWDC 2020 svoltasi in streaming lo scorso 22 giugno 2020. Negli ultimi giorni Apple ha anche rilasciato la seconda Beta di iOS 14 agli sviluppatori. Al momento non è ancora chiaro se il lancio subirà qualche ritardo dovuto al lockdown durante la pandemia ma lo scopriremo presto.