L’operatore francese Iliad, dopo aver spiazzato la concorrenza con la propria promozione denominata Giga 50, si sta preparando ad introdurre delle nuove SIM “speciali” ed inedite.

Per la precisione stiamo per abbandonare il classico formato nano in voga tra i 5 milioni di utenti. Scopriamo insieme tutti i dettagli della novità in questione.

 

Iliad: rivoluzione SIM, arrivato quelle inedite

Si parte dalla Francia dove, dopo l’annuncio delle prime offerte di rete fissa, Free Mobile comunica la possibilità di richiedere le prime eSIM con l’uso della tecnologia VoLTE per chiamare attraverso la rete 4G Plus del gestore. Scopriamo le ultime novità al riguardo. L’azienda inizialmente ha mostrato non poco scetticismo per la soluzione appena introdotta, anche se subito dopo ha ceduto alla tentazione, seguendo l’evoluzione del mercato mobile.

Le eSim rappresentano le tanto chiacchierate “SIM virtuali”, ovvero supporti integrati direttamente all’interno dello smartphone come una sorta di microchip nativo. Queste eSim inoltre contengono anche tutti i dati delle vecchie schede e riducono l’ingombro costruttivo, consentendo quindi anche una migliore miniaturizzazione dello smartphone.

I dubbi si sono andati progressivamente a scardinare prevedendo un’iniziale implementazione in Giugno 2020, posticipata successivamente per motivi non ancora precisi. Grazie al sistema di chiamate LTE, potremo quindi telefonare e gestire il nostro traffico dati contemporaneamente. La soluzione appena descritta sbarcherà in Francia in concomitanza della presentazione della nuova infrastruttura 5G. Il passaggio successivo è l’Italia dove tutti aspettano di saggiare le potenzialità del nuovo sistema. Non ci resta quindi che attendere ancora qualche settimana per scoprire maggiori dettagli.