squali balena

Gli squali balena sono i più grandi squali esistenti ed appartengono ad un’unica specie, la Rhincodon typus. Il loro aspetto è quello tipico di uno squalo, tuttavia possiedono un corpo molto largo ed appiattito sul dorso, una testa smussata ed una bocca molto ampia. Ma oltre a queste caratteristiche, sembra che gli squali balena possiedano un’altra particolarità. Infatti, minuscoli denti circondano i loro occhi, proteggendo il bulbo oculare.

A dimostrarlo è uno studio pubblicato sulla rivista Plos One condotto da ricercatori del Centro di ricerca Churashima di Okinawa (Giappone). Per giungere a questa scoperta gli scienziati giapponesi hanno analizzato anatomicamente questo animale acquatico in parte ancora avvolto da un alone di mistero. Dalle analisi eseguite, sembrerebbe proprio che gli squali balena possiedano sporgenze simili a denticoli dermici che ne ricoprono la pelle. Tali sporgenze permettono all’animale di muoversi famelico e silenzioso in acqua. Oltre che sul corpo, questi minuscoli denti si presentano come sporgenze dall’orbita dell’occhio e sostituiscono la palpebra. Considerato che gli squali balena non possiedono le palpebre, tali denti rappresentano l’unico meccanismo di protezione degli occhi e del bulbo oculare.

È difficile riuscire a studiare gli squali balena poiché sono abbastanza rari e solo alcuni di essi vengono catturati. Forse proprio per tale ragione gli scienziati non hanno mai notato prima d’ora la presenza dei denti che circondano gli occhi di questi animali. In ogni caso, oggi i ricercatori sono d’accordo nell’affermare che gli occhi di questi animali sono come “corazzati” grazie alla presenza di questi minuscoli denti attorno all’orbita oculare. Una corazza straordinaria che garantisce loro una capacità unica di retrarre il bulbo oculare nell’orbita.