rete di segnali

Noi esseri umani comunichiamo costantemente e lo facciamo attraverso le parole o i gesti. La comunicazione è fondamentale a tutti i livelli. Infatti, perché non ipotizzare che anche gli organismi vegetali comunichino tra loro? In realtà, è proprio così. Sembrerebbe che anche le piante siano in grado di comunicare tra di loro mediante una vera e propria rete di segnali elettrici che si muovono da una pianta all’altra grazie alla presenza di funghi sotterranei.

A dimostrarlo è uno studio condotto da ricercatori delle Università di Oakwood e dell’Alabama poi pubblicato sulla rivista Communicative & Integrative Biology. Nello specifico, lo studio in questione conferma l’esistenza di una rete di segnali elettrici che probabilmente le piante utilizzano per “comunicare” tra loro. Tali segnali elettrici si spostano da una pianta all’altra attraverso una rete di funghi micorrizici sotterranei. Questi ultimi sono onnipresenti nel sottosuolo come confermato da Yuri Shtessel e Alexander Volkov, i ricercatori autori dello studio. I due scienziati statunitensi hanno provato ad interrompere questa rete di trasmissione isolando le piante di pomodoro. Dai loro esperimenti emerge che l’aumento della distanza tra una pianta e l’altra e l’assenza dei funghi micorrizici impedivano la comunicazione tra le piante stesse.

Al contrario, quando le piante condividono un terreno, i funghi permettono tra di esse lo scambio di segnali elettrici che le mantiene in contatto. Dunque, esiste una vera e propria rete di segnali elettrici che le piante utilizzano per comunicare. Ma a fare da tramite in tale meccanismo di comunicazione, sono i funghi sotterranei senza i quali la comunicazione non può aver luogo.

Adesso ciò che incuriosisce i ricercatori è questo: che tipo di messaggi si scambiano le piante? Ovviamente saranno necessari ulteriori studi per chiarire questo aspetto. Non ci resta che aspettare.