PULSE

Sono numerose le misure anti-COVID che abbiamo e dobbiamo ancora seguire per impedire la diffusione ed il contagio. In particolare, sin dall’inizio dell’attuale pandemia, medici e virologi ci hanno raccomandato di evitare assolutamente di toccarci il viso. Sicuramente, controllare questo gesto, praticamente involontario, è piuttosto difficile. Infatti, ognuno di noi lo fa inconsciamente e costantemente. Per tale ragione, oggi, è stato creato PULSE.

PULSE è la nuova misura anti-COVID sviluppata da ricercatori dell’agenzia spaziale NASA. Si tratta di un ciondolo che indossato, aiuta a non toccarsi il viso. Il dispositivo è il frutto del lavoro condotto da ricercatori del Jet Propulsion Laboratory di Pasadena. Gli scienziati hanno realizzato PULSE per impedire di stropicciarci gli occhi, mangiucchiarci le unghie e altro ancora. Per farlo, il ciondolo emette una vibrazione ogni qual volta intercetta un movimento inappropriato delle mani di chi lo indossa.

L’intercettazione del movimento avviene grazie ad un sensore di prossimità ad infrarossi. Nello specifico, quando le mani si avvicinano al viso, il sensore attiva un piccolo motore che fa vibrare il ciondolo. In questo modo, PULSE ci avverte che stiamo compiendo un incauto gesto. Il ciondolo non è in vendita anzi, tutti possono realizzarlo. Infatti, basta avere a disposizione una stampante 3D ed alcuni semplici componenti elettronici acquistabili online.  Proprio per renderlo accessibile a tutti, i ricercatori della NASA, hanno pubblicato il progetto per la realizzazione di PULSE su GitHub.

PULSE potrebbe davvero rappresentare una efficace misura anti-COVID ovviamente, unitamente a tutte le altre misure igieniche che già conosciamo. Tra queste ricordiamo, ad esempio, il frequente lavaggio delle mani, il distanziamento sociale e l’uso della mascherina. Tutte abitudini che potrebbero permetterci di arrestare la corsa ancora in atto di SARS-CoV-2.