Durante i mesi della pandemia da nuovo coronavirus, sono cambiati moltissimi aspetti della nostra vita quotidiana e, in generale, di quella di tutto il mondo. Anche i dispositivi smart sono stati aggiornati in base alle circostanze ed Apple non poteva essere da meno.

Il colosso di Cupertino e Google hanno hanno collaborato assieme per mettere a punto uno strumento che permettesse il tracciamento dei contatti, senza però violare la privacy degli utenti. Nelle ultime ore sembrerebbe che anche l’applicazione Mappe abbia ricevuto un piccolo ma importante aggiornamento. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

 

Apple ha aggiornato l’applicazione Mappe con una piccola novità

Secondo le ultime indiscrezioni, sarebbe sufficiente visitare un aeroporto per ricevere una notifica che invita ad isolarsi e trascorrere 14 giorni in quarantena qualora si provenga da un viaggio internazionale. Il messaggio si chiude poi con un link alle linee guida del CDC, conosciuto anche come Centers for Disease Control and Prevention, proprio sul comportamento da tenere in viaggio.

Al momento non è ancora chiaro con precisione su quali dati Apple faccia affidamento per l’inoltro delle notifiche: si presume che, per tutelare la privacy degli utenti, l’unico dato interessato e raccolto, ovviamente in forma anonima, sia quello relativo a un eventuale transito presso un aeroporto.

Per il momento la funzione in questione è disponibile (almeno così sembrerebbe attualmente) solamente negli Stati Uniti e non è dato sapere se prima o poi sbarcherà anche in Europa e di conseguenza anche in Italia. Per il momento tutte le attenzioni sono poste sul prossimo keynote di Apple, che sembrerebbe essere fissato per il prossimo 8 settembre 2020.