Il colosso di Cupertino Apple starebbe pensando ad un modo che permetterebbe di integrare due iPad e di utilizzarli contemporaneamente come se si trattasse di un unico dispositivo.

Da un po’ di tempo, quando si parla di iPad Pro, si comincia sempre con una domanda: può sostituire un computer? Apple ha incentrato il marketing degli ultimi anni in questo senso, con lo slogan “il tuo prossimo computer non è un computer”. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

 

Apple potrebbe permettere di unire due iPad per formare una specie di computer

Per quanto gli ultimi tablet di Cupertino siano strumenti flessibili e più potenti della maggior parte dei tradizionali notebook, scontano ancora troppe limitazioni negli ambiti classici della produttività. Probabilmente le cose sono destinate a cambiare con il passaggio dei Mac e MacBook all’architettura ARM, che unificherà l’ecosistema.

Come anticipato precedentemente, intanto il colosso sta studiando un’altra risposta al problema. Se un iPad non basta a fare un computer, allora forse due possono farcela. Il brevetto è stato registrato lo scorso 28 luglio e l’idea proposta riprende quella di cui vi avevamo già parlato a marzo, commentando un altro brevetto. Per la precisione parliamo della possibilità di utilizzare contemporaneamente e congiuntamente due dispositivi dell’ecosistema Apple, unendoli per poter aumentare la superficie dello schermo e la possibilità di interazione.

Nello specifico, il documento mostra la possibilità di unire due iPad tramite una cerniera, e a quel punto poterli sfruttare come se fossero parte di un unico terminale. Certo: non è la più economica delle soluzioni. Ma resterebbe comunque un’opzione in più per chiunque potesse disporne, oltre ad aprire il campo ad una serie di applicazioni alternative, con eventuali accessori studiati appositamente per sfruttare questa capacità. Non ci resta che attendere ancora un po’ per scoprire meglio questo progetto.