Probabilmente vi sarete almeno una volta accorti che il MacBook di Apple non carica anche se è collegato all’alimentazione ed alla corrente. Solamente pochi giorni fa il colosso di Cupertino ha spiegato, in un documento di supporto, il motivo.

Secondo il documento appena pubblicato, la mancata ricarica è dovuta alla nuova funzione di Gestione stato della batteria, integrata e attiva di serie in macOS Catalina 10.15.5. Ecco tutti i dettagli.

 

Apple MacBook non carica anche se collegato all’alimentazione ed alla carica

Come appena anticipato, la mancata carica è dovuta alla nuova funzione di Gestione stato della batteria, inserita con macOS Catalina 10.15.5. Si tratta di una funzione che monitora le abitudini di utilizzo e anche le operazioni di ricarica dell’utente, per ottimizzarle e prolungare la vita utile dell’accumulatore. In base alle impostazioni e ai valori rilevati da questa funzione, la ricarica del Mac può essere messa temporaneamente in pausa.

Apple infatti spiega: “A seconda delle impostazioni, il Mac potrebbe temporaneamente interrompere la ricarica per aiutare a calibrare la gestione stato della batteria, una funzionalità progettata per migliorare la durata della batteria. Quando la gestione stato della batteria è attivata, è possibile che occasionalmente venga visualizzato “Non in carica” nel menu di stato della batteria del Mac e che il livello di carica massima della batteria venga temporaneamente ridotto. Questo è normale ed è il modo in cui la gestione dello stato della batteria ottimizza la ricarica. Il Mac riprende a caricarsi al 100 percento a seconda dell’utilizzo“.

Vi ricordo che la funzione Gestione stato della batteria monitora le temperature a cui l’accumulatore è sottoposto nel corso del tempo e le abitudini di ricarica dell’utente. In base ai dati raccolti il sistema lavora in modo da ridurre il tempo al quale la batteria rimane alla carica massima, permettendo così di ridurre l’invecchiamento chimico della batteria, prolungandone la vita utile.