Il colosso americano Apple ha appena reso disponibile la prima beta pubblica di macOS Big Sur, il suo sistema operativo di prossima generazione. Le novità sono molte, soprattutto che riguardano lo stile.

Un design più semplice e leggero, icone maggiormente arrotondate, barra dei menu traslucida sono solo alcuni dei tratti stilistici del nuovo macOS Big Sur. Scopriamo come installarla.

 

Apple ha rilasciato la prima beta pubblica di macOS Big Sur

Tra le novità del nuovo sistema operativo citiamo, in ordine sparso, il nuovo Control Center che arriva direttamente da iOS e permette di gestire in maniera facile e veloce alcune impostazioni del sistema come la connettività WiFi e Bluetooth, la luminosità del display, il volume, la connessione remota ad altri dispositivi e non possiamo dimenticare la modalità non disturbare.

Con macOS Big Sur c’è anche una piccola novità per Centro Notifiche che accorpa i pannelli di notifiche e widget, precedentemente separati. BigSur porterà una nuova versione del browser web Safari con svariate novità: la possibilità di impostare una pagina iniziale personalizzata con un’immagine di sfondo, anteprime rollover sui tab al passaggio del puntatore del mouse, e un approfondito resoconto sul blocco di eventuali attività di tracciamento dei siti web.

Anche Messaggi è oggetto di qualche rimaneggiamento, prevalentemente frivolo con la possibilità di inviare animazioni e sticker ai contatti, personalizzare i Memoji, oltre alle novità come le conversazioni pinnate e le risposte ai singoli messaggi che sono state introdotte anche in iOS 14. Per iscriversi al programma basta recarsi alla pagina web https://beta.apple.com/sp/betaprogram/ e cliccare sul pulsante blu “Sign up”. A questo punto è sufficiente autenticarsi con il proprio Apple ID e la relativa password.