artrite

Artrite è un termine per indicare una qualsiasi condizioni infiammatoria che coinvolge una o più articolazioni. Esistono diversi tipi o forme di artrite, ognuno con cause e caratteristiche cliniche peculiari. Sembrerebbe che un fattore di rischio significativo per l’insorgenza di tale condizione infiammatoria sia rappresentato dall’eccesso di peso.

A dimostrarlo è uno studio condotto da ricercatori della Boston University poi pubblicato sulla rivista Arthritis Care & Research. Nello specifico, i ricercatori hanno notato che un quarto dei casi di artrite negli USA, circa 2,7 milioni di persone, sono collegati all’eccesso di peso. Gli stessi scienziati hanno rivelato che anche la diminuzione del peso corporeo tra i primi anni dell’età adulta e la mezza età sono un ottimo metodo per ridurre il rischio di questa patologia infiammatoria.

Per il loro studio, i ricercatori hanno esaminato i dati di uno studio longitudinale denominato National Health and Nutrition Examination Survet (NHANES). Il set di dati analizzati comprendeva 13.669 persone con un’età tra i 49 ed i 69 anni ed informazioni quali indici di massa corporea e l’eventuale presenza dell’artrite. Dalle analisi eseguite, i ricercatori hanno scoperto che quelle persone che avevano un indice di massa corporea che passava da “normale” a “obeso” e quelli che passavo dallo stato “sovrappeso” ad “obeso”, avevano una probabilità più alta di incorrere nell’artrite. Al contrario, coloro che passavano da uno stato “obeso” ad uno “sovrappeso” mostravano un rischio molto più basso di incorrere in questa patologia rispetto a coloro che rimanevano obesi.

Dunque, il presente studio sottolinea l’importanza della forma fisica per la nostra salute. Infatti, gli stessi ricercatori sostengono che la migliore soluzione per tutta popolazione per ridurre i rischi di artrite è quella di prevenire l’aumento del peso corporeo.