materiali fluorescenti

Alcuni scienziati hanno messo a punto qualcosa di davvero incredibile. Essi, infatti, hanno creato i materiali fluorescenti più brillanti di sempre. Una nuova formula chimica che ha permesso di ottenere i materiali più luminosi mai realizzati finora.

A presentare questi nuovi materiali fluorescenti super brillanti è uno studio apparso sulla prestigiosa rivista Chem. Lo studio in questione riporta la firma di un nutrito team di scienziati dell’Università dell’Indiana in collaborazione con l’Università di Copenaghen. Nello specifico gli scienziati hanno ideato una nuova formula chimica per ottenere coloranti fluorescenti caricati positivamente. Ciò, grazie ad una nuova classe di materiali denominati reticoli di isolamento ionico a piccole molecole (SMILES).

Si tratta dei materiali più brillanti mai identificati o realizzati. In questi materiali, la luminosità deriva solo dalla fluorescenza e non richiede né l’ausilio dell’energia elettrica né di reazioni chimiche. Una invenzione straordinaria che, secondo gli inventori, potrebbe avere diverse potenziali applicazioni. Ad esempio, questi materiali potrebbero essere utilizzati dove c’è bisogno di una fluorescenza brillante. Inoltre, potrebbero trovare impiego nel campo della raccolta dell’energia solare, nel bioimaging e anche nel settore dei laser.

Per quanto riguarda le celle solari, in particolare, questi materiali super brillanti potrebbero essere usati per convertire la luce per catturare uno spettro più ampio delle radiazioni solari. Anche il settore di lavorazione del vetro fotocromatico potrebbe essere un altro campo di applicazione interessante.

Amar Flood, uno dei ricercatori inventori dei materiali fluorescenti brillanti, ha dichiarato:

«Questi materiali sono totalmente nuovi, quindi non sappiamo quali delle loro proprietà innate offriranno effettivamente funzionalità superiori».