L’applicazione di messaggistica istantanea WhatsApp lancerà molto presto una nuova versione della sezione “Utilizzo dati ed archiviazione” all’interno delle Impostazioni.

Questa nuova schermata permetterà non solamente di avere un colpo d’occhio più efficace sul consumo di spazio di archiviazione da parte dell’app, ma anche e soprattutto suggerirà delle modalità di pulizia per liberare spazio utile sul dispositivo. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

 

WhatsApp vi aiuta ad organizzare la vostra memoria di archiviazione

La novità è stata riportata, al solito, dal prolifico e affidabile WABetaInfo, che ha pubblicato anche alcuni screenshot dell’applicazione. Il team di WhatsApp sta lavorando per implementare i nuovi strumenti per l’utilizzo dello spazio di archiviazione, al fine di aiutare gli utenti a vedere più facilmente quali sono i contenuti condivisi mediante l’app che continuano a occupare spazio in memoria. Grazie alla nuova sezione l’utente può stabilire cosa mantenere in maniera più intuitiva rispetto alla versione odierna, liberando spazio sul disco come farebbe come con una tradizionale app per la gestione dei file.

La nuova schermata riprogettata ospiterà una barra nella parte superiore che indica in verde lo spazio occupato dai media condivisi con l’app, in giallo da tutto il resto. Più in basso verranno proposte due sezioni, File inoltrati e File di grandi dimensioni, che contengono liste di file condivisi tramite l’app e che spesso possono essere cancellati senza troppe preoccupazioni. La nuova interfaccia utente per la sezione di archiviazione nelle Impostazioni è attualmente in fase di sviluppo e verrà abilitata in un futuro non meglio specificato né dalla fonte, né dall’azienda.

Secondo WABetaInfo dovrebbe arrivare nei client beta a breve, e solo in seguito verrà distribuita a tutti gli utenti dell’app in versione stabile. È da notare che, sebbene gli screenshot pubblicati mostrino la nuova schermata su Android, la stessa è in dirittura d’arrivo anche su iOS. Non ci resta che attendere un annuncio ufficiale da parte del colosso Facebook.