midollo spinale

Il midollo spinale è la porzione extracranica del sistema nervoso centrale, collocata all’interno del canale vertebrale. Esso mette in comunicazione il cervello con il resto dell’organismo. Attraverso i nervi spinali porta informazioni verso gli altri organi e le altre parti del corpo ed invia al cervello i segnali provenienti dal resto dell’organismo. Lesioni a questa importante componente del sistema nervoso centrale sono responsabili di conseguenze particolarmente gravi. Sembrerebbe, però, che oggi un nuovo dispositivo sia in grado di trattare queste lesioni con notevole efficacia usando una metodica innovativa.

A presentare il nuovo dispositivo è uno studio apparso sulle pagine delle rivista Frontiers in Bioengineering and Biotechnology. Lo studio in questione è il frutto dell’intenso lavoro svolto da un team di ricercatori dell’Università della California a Riverside. Nello specifico il gruppo di scienziati californiani ha messo a punto un dispositivo davvero straordinario. Si tratta di un “dispositivo di terapia osmotica” per il trattamento delle lesioni del midollo spinale. In particolare, il sistema riesce a rimuovere delicatamente il fluido dal midollo spinale per abbassare il gonfiore.

Infatti, quando il midollo spinale è danneggiato, può ingrossarsi determinando un abbassamento del flusso sanguigno. Ciò, a sua volta, può indurre conseguenze gravi alle funzioni motorie e sensoriali, anche permanenti. Pertanto, è di fondamentale importanza riuscire ad agire rapidamente su tali lesioni per scongiurare qualsiasi pericolo. Finora il trattamento delle lesioni del midollo spinale si basa esclusivamente sulla somministrazione di metilprednisolone che, però, non risulta molto efficace.

Il nuovo dispositivo, invece, potrebbe rivoluzionare il trattamento di questi danni al midollo spinale. Nei test, eseguiti già sui ratti, i risultati dimostrano che il dispositivo di terapia osmotica è davvero efficace. Ovviamente, prima di testarlo sugli esseri umani sarà necessario ridimensionarlo e dovrà essere testato nuovamente sulle cavie.