L’operatore unico WindTre ha recentemente annunciato una modifica importante su alcuni piani a consumo: dal 23 settembre ci sarà un costo fisso mensile di 4 euro. Ma SMS, Giga e chiamate continueranno a essere pagate come prima.

Con un lungo e dettagliato elenco sulla pagina WindTre Informa, l’operatore di telefonia rende note alcune modifiche contrattuali che entreranno in vigore nei prossimi mesi. Scopriamo tutti i dettagli.

 

WindTre: da settembre costo fisso per alcuni piani

Tre le varie modifiche che l’operatore apporterà spicca quella relativa ai piani a consumo per telefonia mobile che, a partire dal 23 settembre, imporranno un costo fisso mensile di 4 euro. Tutti i clienti interessati dalla modifica contrattuale riceveranno un SMS a partire dal 19 agosto. 

Il costo ovviamente non è un canone, ma verrà convertito in credito da utilizzare con minuti di chiamate e sms a costo fisso, ovvero: le chiamate verso tutti i numeri nazionali, fissi e mobili costeranno 29 centesimi al minuto, senza scatto alla risposta e con tariffazione al secondo. Il costo per gli SMS sarà di 29 centesimi; 50 centesimi invece quello per gli MMS. Da queste tariffe sono esclusi gli SMS solidali, le numerazioni voce in sovrapprezzo, il roaming extra UE, i servizi VAS (i servizi a valore aggiunto), i canoni e i costi di attivazione delle offerte.

Il piano ricaricabile base prevederà la possibilità di attivare 1 GB giornaliero al costo di 0.99 euro, che scadrà alle 23.59 del giorno di attivazione. Mentre le videochiamate verso i numeri WindTre avranno un costo di 50 centesimi al minuto. Tutti gli utenti che non sono d’accordo con questa modifica potranno recedere o passare ad altro operatore mandando una comunicazione entro 30 giorni dalla ricezione dello specifico SMS.