Il colosso americano Apple, seguendo le parole di qualche giorno fa, ha recentemente chiuso l’account sviluppatore di Epic Games, con l’effetto immediato di non rendere più disponibili per il download applicazioni come Fortnite e Infinity Blade.

La minaccia è arrivata solamente qualche giorno fa in seguito alla divergenza avuta con il colosso, produttore dei due giochi. Quest’ultimo aveva infatti inserito un nuovo metodo di pagamento, per evitare le commissioni di Apple Store, che non è affatto piaciuto alla piattaforma. Scopriamo insieme gli ultimi dettagli.

 

Apple ha davvero chiuso l’account sviluppatore di Epic Games

Apple ha da poco dato seguito a quanto aveva preannunciato di fare qualche settimana fa: da poco prima della stesura di questa notizia la Mela ha rimosso l’account sviluppatore di Epic Games da App Store. La misura ha un concreto effetto immediato: tutte le app di Epic Games. Stiamo parlando di Fortnite, la serie Infinity Blade e Battle Breakers.

Il colosso ha anche commentato l’azione con le seguenti parole: “Siamo rammaricati dal fatto di aver dovuto chiudere l’account di Epic Games sull’App Store. Abbiamo lavorato con il team di Epic Games per molti anni sui loro rilasci. Il Tribunale ha indicato a Epic di rispettare le linee guida di App Store mentre il loro caso si sviluppa, linee guida che hanno seguito nell’ultimo decennio fino a quando non hanno creato questa situazione“.

L’azienda si augura poi di poter tornare a collaborare in futuro con Epic Games, notando però che questo “attualmente non è possibile”. Al momento della pubblicazione della notizia si attende ancora la posizione ufficiale di Epic Games, che potrebbe arrivare addirittura nelle prossime ore o al massimo nei prossimi giorni.