trasparenti

Fino a qualche anno fa le finestre fatte da un “normale” vero trasparente  in grado di acquisire l’energia dai raggi del Sole sembrava pura fantascienza. Oggi, invece, tutto questo è realtà. Infatti, alcuni ricercatori hanno messo a punto celle solari trasparenti che hanno dimostrato di lavorare raggiungendo efficienze da record.

A presentare questi nuovi pannelli solari trasparenti è uno studio apparso sulla autorevole rivista scientifica PNAS. Lo studio in questione riporta la firma di un team di ricercatori dell’Università del Michigan coordinati dallo scienziato Stephen Forrest. Quest’ultimo, insieme ai suoi colleghi, ha creato un nuovo materiale trasparente ideale per le finestre. Ma, alla trasparenza, questo nuovo materiale affianca qualità come ottimo assorbimento della luce solare, alta tensione, alta corrente e bassa resistenza. Caratteristiche queste che hanno permesso agli innovativi pannelli solari trasparenti di raggiungere efficienze davvero incredibili.

Questo nuovo materiale è il frutto di una combinazione di molecole organiche che, pur essendo trasparenti alla luce visibile, assorbono sulla lunghezza d’onda dell’infrarosso. I ricercatori hanno potenziato questo materiale in termini di acquisizione di raggi solari all’infrarosso mediante l’impiego di particolari rivestimenti ottici. Essi hanno ottenuto pannelli solari trasparenti in luce visibile grazie ad un particolare elettrodo di ossido di indio e di stagno. Con questi ultimi, gli scienziati hanno ottenuto una trasparenza simile a quella del vetro per le finestre e, in una seconda versione, una trasparenza caratterizzata da una tonalità verdastra. Queste due versioni di pannelli solari trasparenti hanno mostrato un’efficienza massima del 3,5% contro il 2-3% mostrata dalle celle solari trasparenti.

L’obiettivo adesso è quello di poter riuscire a produrre queste due versioni su larga scala e porle poi sul mercato.