oceani

Gli oceani sono le più vaste distese d’acqua salata presenti sulla superficie terreste. Si distinguono dai mari per le dimensioni e per le caratteristiche geologiche dei fondali. Essi sono di fondamentale importanza sia per l’equilibrio ecologico del nostro Pianeta sia per la vita stessa dell’uomo. Gli oceani rappresentano il più importante fattore di controllo del clima sulla Terra; la loro presenza, infatti, attenua gli sbalzi di temperatura. Sembrerebbe, a differenza di quanto si pensava finora, che queste gigantesche masse d’acqua salata assorbano molta CO2 atmosferica. Anidride carbonica che deriva dalle sempre più incontrollate attività umane.

A dimostrarlo è uno studio apparso sulle pagine della prestigiosa rivista scientifica Nature Communications. Lo studio in questione riporta la firma di un team di ricercatori dell’Università di Exeter (Regno Unito). In particolare, i ricercatori inglesi hanno dimostrato che gli oceani assorbono molta più anidride carbonica di quanto fosse mai stato stimato prima. Per giungere a tale conclusione, gli studiosi hanno assemblato e poi analizzato i dati raccolti dal 1992 al 2018 relativi alle misurazioni della CO2 nei pressi della superficie del mare. Alla fine, i ricercatori hanno riunito tutti i dati a loro disposizione in un database denominato “Surface Ocean Carbon Atlas”.

Già in passato i ricercatori hanno stimato l’esistenza del cosiddetto “flusso di carbonio” tra l’atmosfera e gli oceani di tutto il mondo. Però, in questo studio gli scienziati inglesi hanno preso in considerazione le differenze di temperatura tra la superficie dell’acqua e pochi metri più sotto di essa. Sulla base delle analisi svolte, essi hanno concluso che il flusso netto di carbonio che arriva dall’aria negli oceani è molto più alto di quanto si pensava finora.